2. L'Inizio del Ricordo

L'OTTAVO GIORNO (1985-2000)

Il futuro è già passato

 

 

2. L'INIZIO DEL RICORDO ( Presente )

 

 

ADULTO: Fin da bambino nella mia testa, era forte la convinzione che dentro ogni uomo è racchiuso un potere speciale e che è compito di ognuno di noi, scoprirlo ed esaltarlo. Io pensavo che il “potere”, di cui ero dotato, fosse una memoria eccezionale per quanto riguarda i momenti della mia vita. Questa convinzione è in me nata perché i primi ricordi che possiedo della mia esistenza sono di quando ero in pratica ancora in fasce. Ricordo, ad esempio, con estrema chiarezza di come detestassi il biberon, che continuamente perseveravo a rifiutare e gettare a terra, inoltre ricordo moltissime altre cose delle quali, solo tramite i racconti dei miei parenti, ho potuto ottenere una collocazione temporale ben precisa: avevo meno di un anno all’epoca a cui si riferisce il mio primo ricordo. Tutta la mia vita passata, da allora fino a due anni fa, mi è chiara come fosse successa ieri e la vastità dei miei ricordi è tale che per raccontarli tutti ci vorrebbero parecchie ore, forse giorni.

 

Ma se questo sembrava una cosa speciale, da oggi non è più nulla di significativo se rapportata a ciò che il Sogno durato 14 anni mi ha svelato. La cosa stupefacente è che, non solo ho cognizione d’avere tutti i ricordi, o quasi, del mio passato, ma ho scoperto che erano sigillati nella mia mente anche quelli del Futuro. Tali ricordi si aggiungevano lentamente, uno dopo l’altro, a quelli che avevo già vissuto. Negli ultimi due anni, precedenti il 1999, la mia mente ha creato un grande ordine di tutti i ricordi della mia vita come se quest’ultima fosse già da me vissuta completamente. Il primo anno di vita, il secondo, il terzo, e così via fino al ventottesimo, erano tutti “riposti” in maniera ordinata in un piccolo angolo della mia mente, che dal 1997 fino alla fine degli anni, aveva avuto un’evoluzione impressionante, praticamente esponenziale, tendente a creare una specie di spazio interiore pressoché infinito. Ritengo sia molto importante dire che ho parlato di ricordi, che si riferiscono al ventottesimo anno della mia vita, nonostante, attualmente ne abbia solo ventitré, questo perché durante il Sogno ho già vissuto fino a quell’anno, attraverso realistiche visioni. Detto questo è ora possibile cominciare la narrazione di tutti questi particolari ricordi:

 

..."3. 2000 il Nuovo Mondo"...